Ricerca
pubblicato il 12/10/2018

Da Quotidiano Sanità dell'11 ottobre 2018 

 

Vaccini. Il caso “Pizza”. Interviene il protagonista: “Io no-vax? No, Grazie”

Spiace ancora una volta leggere, provenienti da più parti, informative parziali, distorte, travisate e strumentalizzate circa una assunta posizione anti-vaccinale dello scrivente, che non ha mai detto o scritto di essere contro l’obbligo vaccinale, o contro la necessità della vaccinazione, né tantomeno mi risulta di avere mai avallato o diramato“inviti di fatto a  disattendere il provvedimento sui vaccini”

 http://www.quotidianosanita.it/img_prima/front470829.jpg

11 OTT - Gentile Direttore,
spiace ancora una volta leggere, provenienti da più parti, informative parziali, distorte, travisate e strumentalizzate circa una assunta posizione anti-vaccinale dello scrivente, che non ha mai detto o scritto di essere contro l’obbligo vaccinale, o contro la necessità della vaccinazione, né tantomeno mi risulta di avere mai avallato o diramato“inviti di fatto a  disattendere il provvedimento sui vaccini”.
 
Come medico, ancor prima che come Presidente di Ordine concordo pienamente con il Consigliere di quest’Ordine dott. Vittorio Lodi sul fatto che “se gli autori ritengono giustificabile nel 2017 anche una sola morte per morbillo che poteva essere evitata con un vaccino, io non lo ritengo accettabile”.
 
Sono ugualmente più che d’accordo con i Colleghi Fausto Francia, Francesco Violante ed Alberto Villani sul fatto che si debbano “indirizzare i cittadini ad acquisire informazioni presso i servizi vaccinali, dove possono trovare operatori preparati a fornire tutte le migliori e più  aggiornate evidenze scientifiche” perchè è proprio su questo punto che ho cercato sempre di intervenire, fors’anche sbagliando e di certo esponendomi a critiche anche più che legittime, ma avendo sempre ed unicamente come obiettivo e finalità sostanziale il voler evidenziare l’assoluto valore dell’informazione come necessario mezzo di consapevolizzazione coinvolgitiva, per cercare di far comprendere, piuttosto che brandire, unicamente l’obbligo o l’impositività, magari finendo con il trascurare di fatto – se non nelle intenzioni -   il confronto e l’esposizione scientifica delle ragioni sottese alla necessaria coercizione che, per tale, non è mai ben vissuta dai destinatari dell’imperio, in qualunque materia o campo del sociale.

 
L’informazione ed il confronto – al di là del richiamo dell’antidemocraticità dell’obbligo che non è un contrapporsi o voler polemizzare con il prof. Burioni, tutt’altro – le ragioni del substrato scientifico dei provvedimenti da adottare ed adottati risultano peraltro il funtore deontico – termine da nessuno citato, così non si offende nessuno – che ha indotto quest’Ordine a promuovere ed a dotarsi di una specifica Commissione dedicata alla tematica vaccinale – ed a cui lo scrivente è rimasto estraneo – che ha prodotto un elaborato scientifico-informativo che si è ritenuto dalla stessa Commissione espressamente “necessario per affrontare le incertezze apparse sugli organi di stampa al fine di proporre a medici e cittadini una seria valutazione sull’importanza della pratica vaccinale enucleando tutti gli aspetti positivi per la salvaguardia della salute individuale e collettiva” così come espresso nel sito web dell’Ordine in cui è pubblicata, a disposizione dei cittadini.
 
L’informazione ed il coinvolgimento,  e non la diaspora dei dissenzienti, quali fattori speculari e supportanti l’obbligo vaccinale, per combattere ed impedire il favorire  radicalizzazione di posizioni aprioristiche, timori infondati ed irrazionalità.
 
Questo è quello che si è cercato di fare e che si intende portare avanti dallo scrivente e da quest’Ordine.
 
Tutto ciò è distante anni luce da quella “irresponsabiltà”, di presunte “battaglie politiche” (?) “fatte sulla pelle dei bambini delegittimando la scienza e le istituzioni”: argomentazioni sulla cui scompostezza – per come letteralmente espunte dalla cronaca giornalistica – non vale neanche la pena soffermarsi.
 
Giancarlo Pizza
Presidente OMCeO di Bologna

 

pubblicato il 07/06/2018

Egregi Colleghi,

il documento “Alcune considerazioni e risposte sulle vaccinazioni” (allegato PDF) approntato dalla  “Commissione Vaccini” degli Ordini dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Bologna e Verona e fatto proprio dai rispettivi Consigli Direttivi.  Il documento si è reso necessario per affrontare le incertezze apparse sugli organi di stampa recentemente al fine di proporre a medici e cittadini una serena valutazione sull’importanza della pratica vaccinale enucleando tutti gli aspetti positivi per la salvaguardia della salute individuale e collettiva. Sono stati presi in rassegna e valutati accuratamente anche gli aspetti relativi agli effetti collaterali avversi. Si invitano i Colleghi  ad una attenta lettura.

L’Ordine rimane disponibile ad un sereno confronto con tutti coloro che vorranno esprimere le proprie opinioni sull’argomento. In coda al documento è riportata la delibera di questo Ordine n.93 del 9 giugno 2017 e l’elenco dei Medici Componenti la Commissione. Vogliate gradire i saluti più cordiali da parte dei Componenti la Commissione, i Consiglieri dei due Ordini e miei personali,

 

Giancarlo Pizza

 

pubblicato il 24/10/2017

Di seguito si riportano, per opportuna informativa agli iscritti,

i nominativi dei medici risutati più votati nella consultazione

elettorale per il rinnovamneto degli Organi ordinistici.

 

Si precisa che per il Consiglio Direttivo e per il Collegio

dei Revisori dei Conti risultano eletti rispettivamente i

primi 15 e i primi 4 più votati, opportunamente rilevati

in grassetto.


Risultati elettoriali:

Per il Consiglio Direttivo:  

  1. PIZZA GIANCARLO 1326
  2. PILERI STEFANO 1252
  3. DUGATO ANDREA 1249
  4. LODI VITTORIO 1246
  5. LUMIA SALVATORE 1238
  6. ARCIERI MARGHERITA 1237
  7. FINI OSCAR 1232
  8. BOLONDI LUIGI 1229
  9. IAFELICE GIUSEPPE 1219
  10. BENETTI FRANCO 1216
  11. MASOTTI MASSIMO 1211
  12. COSENTINO EUGENIO ROBERTO 1210
  13. MARCACCI MAURILIO 1208
  14. ESQUILINI ANNA 1190
  15. SCHLICH GIULIANA 1167
  16. FESTI DAVIDE 1092
  17. SANTORO ANTONIO 1068
  18. BERNARDI FILIPPO 1049
  19. GASBARRINI ALESSANDRO 1049
  20. DI PASQUALE GIUSEPPE 1032
  21. FRASCAROLI GUIDO 1026
  22. BAIETTI ANNA MARIA 1022
  23. BERARDI DOMENICO 1018
  24. MONDINI SANDRA 1016
  25. MAGNANI MIRCO 1013
  26. MORINI MARA 1013
  27. MATACENA CORRADO 1009
  28. GAGGIOLI ANDREA 1006
  29. GIORDANI ROSANNA 1002
  30. FRANCHINO GIUSEPPE 990

 

Per la Commissione Albo Odontoiatri  

  1. BONDI CORRADO      292
  2. RUBINI GIOVANNI      276
  3. CICOGNANI SIMONCINI FRANCESCO    267
  4. ORTENSI LUCA    261
  5. AVANZINI GIAMPAOLO 256 

Per il Collegio dei Revisori dei Conti 

  1. ZATI ALESSANDRO          1514
  2. PIERALLI ROBERTO         1494
  3. MELE MARIO                     1487
  4. RIGANELLO ILARIO (SUPPLENTE)  1498
  5. FARRUGGIAPATRIZIA       1091
  6. MASARA' MARIA CRISTINA 1080
  7. RAVAIOLI FEDERICO         1080
  8. MARKO TEDI (SUPPLENTE) 1039

 

pubblicato il 23/06/2017


CONVEGNO 

 SSN “QUO VADIS” ? VERSO LE “MUTUE”? VERSO ASSICURAZIONI

INTEGRATIVO-SOSTITUTIVE ?”

SABATO  1° LUGLIO 2017 dalle ore 8.30 alle ore 13.30

 

Presso la Sala conferenze dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Bologna

Via G. Zaccherini Alvisi 4 – Bologna 

 

8.30-8.40:     Dott. Giancarlo Pizza: Introduzione

8.40-9.10:     Avv.  Gianfranco Iadecola: Il diritto costituzionale alla salute- Legge  

                       833-Sentenze della Cassazione

9.10-9.40:     Prof. Stefano Zamagni: Diritti costituzionali e sostenibilità economica

9.40-10.10:   Prof. Ivan Cavicchi:  SSN -  definanziamento strisciante. Passaggio dalla

                       fiscalità generale alla solidarietà mutualistica. Cosa cambia?

10.10-10.40: Dott. Carlo Roberto Rossi: Esiti del definanziamento del SSN

10.40-11.10: Dott. Guido Quici: Perché il NO al definanziamento del SSN visto dalla

                        CIMO

 

11.10-11.40:  Coffee-break

 

11.40-12.10:  Dott. Carlo Palermo: Perché il NO al definanziamento del SSN visto

                         dall’ANAAO

12.10-12.40:  Dott. Giuseppe Lavra: Perché il NO al definanziamento del SSN visto

                         dal maggior Ordine italiano

12.40-13.10:  Discussione

13.10-13.40:  Coordina  Pizza: (4 minuti ciascuno):Iadecola-Zamagni-Cavicchi-Scotti-

                         Quici-Palermo-Lavra

13.40               Quick lunch in piedi presso la sede

 

 

Con i medici ne discuteranno un Avvocato,  un Economista, un Sociologo.

Le Associazioni  dei pazienti, i cittadini, gli organi di stampa sono invitati  al dibattito

pubblicato il 19/09/2016

Si allega l'importante e condivisibile relazione del Presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Verona, Dott. Roberto Mora, svoltasi a Verona nella "Giornata del Medico e dell'Odontoiatra Veronese" nel Palazzo Gran Guardia di Piazza Brà.

Cordiali saluti.

IL PRESIDENTE

Dott. Giancarlo Pizza

pubblicato il 17/12/2007

Sede dell'incontro è l'Aula Magna dell'Ospedale Maggiore di Bologna.

pubblicato il 16/11/2007

PROGRAMMA DEL PRIMO ANNO
1-2 Dicembre 2007 *ECM Presentazione e introduzione all'agopuntura auricolare. Storia del metodo: dai secoli passati ai giorni nostri. Anatomia ed embriologia del padiglione auricolare. Morfologia dell'orecchio e suoi significati. Esercitazioni.
23-24 Febbraio 2008 *ECM
Neurofisiologia e meccanismi d'azione dell'agopuntura auricolare. Sperimentazione sull'animale e ricerca clinica sull'uomo. L'esame del padiglione:ispezione, palpazione, detezione elettrica. Interpretazione del punto o dell'area: la diagnosi auricolare. Esercitazioni.
8-9 Marzo 2008 *ECM
Metodi per selezionare i punti per la terapia: esempi clinici. Modalità di stimolazione dei punti o delle aree del padiglione: massaggio, aghi, semi di Vaccaria, magneti, laser, neuralterapia. Svolgimento di una seduta. Cosa aspettarsi dalla stimolazione auricolare. Esercitazioni.
19-20 Aprile 2008 *ECM
Indicazioni generali, controindicazioni, non indicazioni, effetti collaterali. Combinazione dell'ago- puntura auricolare con altre terapie. La mappa auricolare del WHO. Mappe diverse per scuole diverse (cinese, francese, russa): come vanno interpretate. Esercitazioni.

PROGRAMMA DEL SECONDO ANNO
25 Novembre 2007 Esami e tesi
19 - 20 Gennaio 2008 L'agopuntura auricolare in Algologia, Allergologia, Cardiologia, Dermatologia, Gastroenterologia, Ginecologia-Ostetricia, Neurologia, Odontostomatologia, Oftalmologia, Otorinolaringoiatria, Pneumologia, Psichiatria, Recupero e Rieducazione funzionale, Reumatologia, Urologia. Esercitazioni.
Aprile 2008 data da definire L'orecchio e la Medicina Tradizionale Cinese. Esercitazioni. Modalità di stimolazione auricolare: elettrica transcutanea, elettrica continua, massaggio auricolare (Dr. Giancarlo Bazzoni). L'agopuntura auricolare nei disturbi del comportamento alimentare: il metodo DIMANAT (Dr. Giancarlo Bazzoni).
12-13 Aprile 2008 *ECM L'agopuntura auricolare nel trattamento delle dipendenze: il metodo ACUDETOX (David Blow Presidente Associazione NADA Italia dal 1994)
7 - 8 Giugno 2008 Il paziente "non responder": diagnosi auricolare dei fattori di perturbazione o di interferenza più frequenti. Nozioni di posturologia. Nozioni di intolleranza alimentare. Principi di neuralterapia: le cicatrici e le spine irritative in ambito stomatologico. Esercitazioni.


Per informazioni è a disposizione la segreteria della Fondazione Matteo Ricci >

Greenteam © 2012 | Privacy Policy